25 -February -2020 - 00:39

Cerca


Inserisci la tua mail:

Delivered by FeedBurner

Il questionario di Holden: Chiara Nobilia

Nome e cognome: Chiara Nobilia
Città: Roma
Autrice di: Storie sdrucciolevoli, Pietre e amarene

100 battute per dire lei chi è.
39 anni, scorpione ascendente vergine, allergica alla parietaria e ai formalismi.

Scrittore per passione, professione nella vita?
Impiegata: per otto ore al giorno protocollo, archivio e smisto, canalizzando in maniera spero non molesta buona parte del mio perfezionismo.  

Quali sono le passioni della sua vita oltre alla scrittura?
Il nuoto, il rito del caffè, le colazioni in vacanza, il mare in ogni condizione meteorologica, le isole e i piccoli borghi, i viaggi non organizzati, il southern e l’hard rock, non andare a fare shopping.

Quali tematiche affronta con la sua scrittura?
Parlo di quotidianità e fatica, di dinamiche e condizioni sociali, delle istanze nascoste nelle nostre grotte profonde, di emozioni, di percorsi interiori.  

Un buon motivo per leggere i libri?
Confrontarsi con testi che guardano per terra – orgogliosi di farlo –  e si nutrono di concretezza. 

Se potesse fuggire su un’isola deserta…
…rinunciando così alla metropolitana di Roma tutte le mattine? Non potrei mai…

Il suo modello d’ispirazione…
Ne identifico due: la produzione linguistica infantile, particolarmente in età prescolare, vera e propria sorgente creativa, e la lingua parlata, rappresentativa di orizzonti e dinamiche sociali, radiografia dell’universo psicologico ed esistenziale dei singoli che la utilizzano. 

Consigli di lettura…
Amo le poesie di Pablo Neruda, Federico Garcia Lorca, Raymond Carver, Charles Bukowski, Alda Merini, Yahya Hassan.

Si faccia una domanda che vorrebbe le fosse stata posta e si dia una risposta.
Siamo nel “1984”?
Sì.