26 -May -2019 - 23:04

Cerca


Inserisci la tua mail:

Delivered by FeedBurner

"Sculacciando la cameriera" di Robert Coover



Divertente romanzo breve, o più precisamente racconto lungo, che scandaglia le perversioni sessuali e maniacali di un uovo verso la sua cameriera. In un susseguirsi di situazioni ripetitive e psicotiche, l'autore riesce a catturare l'attenzione del lettore sebbene alcuni periodi vengano ripetuti più e più volte, questo a marcare l'assoluta ricerca di perfezione da parte della cameriera e la "messa alla prova" dell'ingrato padrone. Le manchevolezze sono continue e incessanti, quasi sfinenti e al di là di ogni ragionevole logica, a volte l'imperfezione è presente ancor prima della verifica. La cameriera non demorde, auspica il giorno in cui tutto sarà perfetto, quando il suo "Signore" le sarà grato e potrà finalmente tornare a casa soddisfatta, senza beccarsi delle scudisciate sanguinolente sulle natiche. Oggetti strani appaiono sotto le lenzuola, sogni ricorrenti, asciugamani continuamente umidi, mutande che magicamente scompaiono oppure vengono calate alle caviglie, punizioni corporali con i più svariati oggetti a portata di mano... il grottesco la fa da padrone in questo racconto e diventa una ricerca labirintica, attraverso fantasie erotiche, della perfezione.
 
"Sculacciando la cameriera" di Robert Coover, Guanda, 72 pagine