24 -September -2017 - 03:25

Cerca


Inserisci la tua mail:

Delivered by FeedBurner

"Tutto è in frantumi e danza. L'ingranaggio celeste" di Guido Maria Brera

Ricordi quando vivevi nel migliore dei mondi possibili, e non te ne accorgevi neanche? Quando eri certo che il futuro sarebbe stato migliore del presente. Quando sapevi che i tuoi figli avrebbero trovato lavoro a un chilometro da casa. Quando potevi sognare senza sembrare un illuso. Quando dovevi sforzarti per accorgerti della disoccupazione. Quando il terrorismo sembrava un relitto del passato. Quando il concetto stesso di immigrazione pareva sul punto di perdere significato, perché stavamo per andare a vivere in un mondo unico, in cui le piccole aziende non chiudevano, le banche non fallivano, centinaia di migliaia di persone non perdevano il lavoro e non si moriva affogati pur di arrivare in Italia.

"Tutto è in frantumi e danza. L'ingranaggio celeste" di Guido Maria Brera, 179 pagine, La Nave di Teseo