22 -March -2019 - 17:14

Cerca


Inserisci la tua mail:

Delivered by FeedBurner

"L'affaire Leonardo" di Pietro Montanari

L-affaire-LeonardoSappiamo tutto di Leonardo da Vinci?
Un coinvolgente e intrigante thriller dal respiro internazionale

Tra le macerie di un’antica badia sugli Appennini compare all’improvviso un misterioso cofanetto effigiato con antichi e nobili stemmi. Un monaco lo raccoglie e sbircia curioso il suo contenuto…
Indimenticabile giallo sul misterioso ritrovamento di venti nuovi disegni di Leonardo da Vinci. Venti istantanee che ritraggono amplessi omosessuali di giovani uomini. Lo sconcerto e la meraviglia che ne derivano attraggono all’istante scaltri trafficanti di opere d’arte e il tesoro è destinato a scomparire ben presto. Un capitano dei carabinieri e un’affascinante storica dell’arte si gettano alla ricerca dei disegni, attraversando l’Europa e l’intricato mondo dello spionaggio internazionale e del terrorismo.
L’esperta, fluida e sapiente scrittura di Pietro Montanari non può che catturare il lettore fin dalla prima pagina. Riuscirà il capitano Antonio Coco a restituire all’umanità intera uno dei più incredibili e scottanti gioielli del genio fiorentino?

"L'affaire Leonardo" di Pietro Montanari, Giovane Holden Edizioni, 376 pagine
 

"Appunti di un venditore di donne" di Giorgio Faletti

Appunti-di-un-venditore-di-donneCinque lettere orizzontale: Bravo…
Una vicenda intricata e coinvolgente, ricca di colpi di scena

Nel suo primo romanzo ambientato in Italia Faletti riavvolge il nastro della sua vita e toglie polvere a quella Milano che lo accolse nei suoi esordi allo storico Derby. La storia è perfetta coi suoi nodi e i suoi intrecci, ma l’abilità maggiore è aver dato corpo e voce a un personaggio letterario bellissimo, un uomo misterioso e affascinante, un tipo losco soprannominato ’Bravo’. Reso cinico a causa di un’invalidità inflittagli per uno sgarro, Bravo trascorre le sue notti bianche in compagnia di vagabondi e disperati nella città più noir d’Italia sul finire degli anni Settanta. Una Milano che in quel periodo si sta lentamente trasformando nella nota ’Milano da bere’. Tra ottimismo e voglia di vivere, l’Italia si sta lasciando alle spalle un periodo buio e ricco di fatti di cronaca. Si sta lasciando alle spalle gli anni di piombo. Gli anni delle Brigate Rosse, del rapimento Moro, della mafia di Badalamenti e di Renato Vallanzasca.
Il ‘settore’ di Bravo sono le donne. Lui le vende. L’unico essere umano con cui pare avere un rapporto normale è un formidabile chitarrista cieco con cui condivide la passione per i crittogrammi. La comparsa improvvisa nella sua vita di una giovane donna (costretta alla prostituzione) risveglia dolorosamente sensazioni che l’handicap aveva messo a tacere. È l’inizio di un incubo… Incastrato come capro espiatorio in una serie di omicidi e in una strage efferata, per salvarsi non potrà contare che su se stesso. Il mondo, cui aveva cercato di sottrarsi scegliendo l’oscurità alla luce del giorno, lo risucchia mettendolo faccia a faccia con la violenza del proprio tempo.

"Appunti di un venditore di donne" di Giorgio Faletti, Baldini Castoldi Dalai Editore, 397 pagine
 

"Alexandria" di Pietro Montanari

AlexandriaDove giace Cleopatra, bellissima e misteriosa ultima regina d’Egitto?
In uno straordinario romanzo di esordio Montanari dà una sua intrigante versione

La vicenda prende l’avvio in una sporca bottega di imbalsamatori egiziani nel 30 a.C., si consuma nel torrido frastuono della battaglia di El Alamein che disseppellisce mappe inconsuete, sino a un presente di ex-ufficiali delle SS celati sotto falso nome a rincorrere chimerici tesori che d’un tratto divengono reali. L’autore, con raffinata maestria, conduce il lettore verso la soluzione di uno dei più grandi quesiti dell’archeologia contemporanea: dove fu sepolta la bellissima e misteriosa Cleopatra?
Grazie a un percorso storico ricostruito con l’abilità di un sapiente narratore, il thriller di Pietro Montanari si veste di un ritmo fluido e avvincente pur germogliando dall’incontestabile solidità di una minuziosa ricerca scientifica. Il passato diviene uno scaltro fantasma con cui dover fare i conti, in un continuum temporale che mostra implacabile il volto oscuro dell’umanità.
Da leggere!

"Alexandria" di Pietro Montanari, Giovane Holden Edizioni, 608 pagine
 

"Il manoscritto dell’imperatore" di Valeria Montaldi

Il-manoscritto-dell-imperatoreParola d’ordine: ritrovare a ogni costo il manoscritto di Federico II
Coinvolge sapientemente il lettore in un romanzo storico imperdibile

Parma, febbraio 1248. Dense colonne di fumo oscurano il cielo della città sotto assedio. L’incendio divampa nell'accampamento imperiale: i soldati di Federico II di Svevia giacciono a terra uccisi dai cittadini in rivolta. Il fuoco distrugge ogni cosa e le tende vengono saccheggiate, il manoscritto sull’arte della falconeria scritto di pugno da Federico II scompare. Nove mesi più tardi, l’imperatore delega al proprio vicario, Ezzelino da Romano, il compito di ritrovarlo. Non può permettere che vada perso: quei fogli contengono dissertazioni che potrebbero scatenare un’accusa di eresia e rompere l’equilibrio già precario con la Chiesa. L’arte del narrare, del costruire intrecci, del coinvolgere il lettore in storie nate dalla fantasia non appartiene a molti: è un dono. Come lo è una voce dall'estensione straordinaria per un cantante o un buon tocco per un pianista. Valeria Montaldi possiede questo dono.

"Il manoscritto dell’imperatore" di Valeria Montaldi, Rizzoli, 425 pagine
 

"Imprimatur" di Rita Monaldi e Francesco Sorti

ImprimaturBest seller internazionale censurato in Italia
Tutto quello che sappiamo della Storia... è finzione. Nulla (o quasi nulla) è come ci è stato raccontato

Imprimatur è un libro maledetto. Uno di quelli destinati a entrare nella lista nera. Basti pensare che in Italia è possibile leggerlo solo nell’edizione italiana di un editore belga. Straordinario romanzo storico, basato su documenti dell’Archivio segreto vaticano. Ambientato nella Roma del 1683, durante un periodo ricco di avvenimenti tra cui la peste che incombe sull’Europa, i Turchi che assediano Vienna e papa Innocenzo XI che tenta di moralizzare la città di Roma mentre la sua famiglia presta denaro a usura. Sullo sfondo, la ricerca di una fantomatica verità sulla morte di Fouquet.

"Imprimatur" di Rita Monaldi e Francesco Sorti, De Bezige Bij Editore, 573 pag.

"XY" di Sandro Veronesi

X-YÈ successo qualcosa, ma cosa?
Un evento terribile, una strage assurda che assomiglia a un castigo divino

Un paesino appartato di poche anime nella montagna trentina viene sconvolto da una strage efferata e inspiegabile. Le vittime sono abbattute nello stesso momento e nello stesso luogo, un bosco, ma ciascuna in un modo diverso, come in una ricapitolazione universale di ferocie e sventure
Quello che è avvenuto non è solo orrendo, è impossibile.
XY è capace di tenere il lettore col fiato sospeso, ma non è un giallo. L’autore non ha interesse a risolvere un enigma quanto piuttosto ad affrontare le questioni della paura, del male, dell’irrazionale e del rapporto fra scienza e fede.

"XY" di Sandro Veronesi, Fandango Libri, 394 pag.