24 -March -2019 - 06:36

Cerca


Inserisci la tua mail:

Delivered by FeedBurner

"Morgellons" di Paolo Macoratti

Diego Leclerque è un ricercatore scientifico che studia l'effetto dei composti metallici presenti sul terreno delle aree agricole coltivate. Convinto che individuare la provenienza dell'enorme quantità di minuscole particelle di tali metalli consenta di intervenire in via preventiva sull'inquinamento ambientale, responsabile di generare nuove malattie di tipo allergico tra cui il Morgellons, lavora a una formula in grado di neutralizzare l'effetto deleterio del pulviscolo e sconfiggere così il morbo. Le sue ricerche, più tollerate che apprezzate dalla società farmaceutica per cui lavora, sono invece di grande interesse per una multinazionale del farmaco coinvolta nella sperimentazione di alcune sostanze irrorate per via aerea. Tale irrorazione rilascia inevitabilmente quelle che da più fonti sono chiamate scie chimiche. Che correlazione esiste, se esiste, tra inquinamento e irrorazioni a bassa quota? E ancora, perché nelle zone sorvolate si registra un aumento sensibile di malattie e di azioni violente compiute da soggetti che assumono psicofarmaci? Leclerque non può fare a meno di chiederselo, ma ben presto si accorge di non poterne parlare ad alcuno perché, all'alba di una possibile epidemia incontrollata, nessuno è davvero chi dice di essere. Un bel thriller, dai ritmi moderni, che si dipana come una ragnatela.

"Morgellons" di Paolo Macoratti, Giovane Holden Edizioni, 168 pagine